La Special Edition Despar Premium 2021 torna sui banchi delle gastronomie Despar

La ricchezza del territorio italiano torna a impreziosire i banchi delle gastronomie Despar con la Special Edition 2021: sono dodici, tra formaggi e salumi pregiati, i protagonisti Despar Premium scelti per l’edizione di quest’anno, disponibili a partire dal 13 dicembre fino a esaurimento scorte. 

Una selezione che conferma e rafforza il legame dell’Azienda con le tante realtà locali e le loro specificità, con l’obiettivo di mantenere viva la cultura enogastronomica e la tradizione tipicamente nostrana del “mangiare bene”.

Le eccellenze disponibili in ogni Azienda del Consorzio sono quattro formaggi – Parmigiano Reggiano stagionato 60 mesi DOP, Strachítunt DOP stagionato 100 giorni, Formaggio Tre Latti e Pecorino crù stagionato 18 mesi – ma ogni socio della famiglia Despar ha integrato la propria scelta con altre referenze dell’edizione. La disponibilità dei prodotti della Special Edition 2021, inoltre, è soggetta a variazione a seconda del singolo punto vendita.

Le caratteristiche dell’intera linea di salumi e formaggi sono da scoprire oltre che da gustare!

Formaggi

Parmigiano Reggiano stagionato 60 mesi DOP
Prodotto in seno alla filiera interna dell’azienda agricola Bertinelli e realizzato con il latte dei primi 100 giorni di lattazione da vacche nutrite con fieno dei campi dell’allevamento dell’azienda stessa. Caratterizzato dal sapore intenso, questo formaggio è indicato per l’abbinamento con salumi dolci, come il Culatello di Zibello o il Salame Felino.

Strachítunt DOP stagionato 100 giorni
Realizzato con latte crudo, unendo una cagliata della sera (”fredda”) e una della mattina (”calda”), e prodotto da Casa Arrigoni nei territori di Taleggio, Vedeseta, Val Brembilla e Blello. Lo Strachítunt, che in bergamasco significa “stracchino tondo”, presenta muffe al suo interno, che si sviluppano in maniera naturale senza aggiunte esterne. Formaggio semi-stagionato, perfetto per un consumo da pasto.

Formaggio Tre Latti Lari 
Proviene da un antico borgo medievale della bassa Maremma ed è una vera specialità. Grazie al perfetto equilibrio tra latte di capra, pecora e mucca, è caratterizzato dal sapore unico e delicato. Dopo essere affinato su assi di legno e paglia all’interno delle grotte tufacee nella località di Lari, viene trattato in crosta con carbone vegetale; ciò gli dona un elegante veste nera.

Pecorino crù stagionato 18 mesi
Frutto dell’impegno dei ragazzi che lavorano presso la Comunità di San Patrignano, negli anni diventata una realtà di riferimento anche per produzioni casearie di qualità. Questo Pecorino stagionato di latte ovino è ottenuto da pecore nutrite con fieno maggengo. Il Pecorino crù di San Patrignano viene prodotto unicamente nei mesi di maggio e giugno; la sua crosta è edibile.

Bra Tenero DOP stagionato 90 giorni
Il Bra Tenero DOP è prodotto da una piccola azienda che lavora in maniera artigianale, con raccolta del latte a km 0, proveniente dalla provincia di Cuneo, tipicamente da allevamenti non intensivi. La stagionatura è superiore a quella usuale di 40 giorni in modo da conferire al formaggio una consistenza più asciutta e con sapori differenti.

Raschera DOP 2 latti stagionato 120 giorni
Il Raschera 2 latti vanta questo nome particolare in quanto è preparato sia con latte di vacca sia di capra, per un sapore intenso e unico. Il Raschera della Special Edition 2021 stagiona ben 120 giorni rispetto a una stagionatura classica di 30-60 giorni, ed è particolarmente saporito.

Bastardo di Vacca Burlina stagionato 14/16 mesi
Preparato esclusivamente con il latte della Vacca Burlina, una monorazza autoctona del territorio collinare-montano veneto. Il formaggio, da filiera certificata, preparato secondo le antiche tradizioni dei pastori veneti, è soggetto a una stagionatura di 10 mesi. La versione della Special Edition presenta una stagionatura superiore per un gusto ancor più intenso.

Schiena d’Asino stagionata in grotta
Il nome curioso deriva dalla sua forma, che ricorda il dorso dell’animale anticamente utilizzato per il trasporto del prodotto ai paesi vicini. La sua affinatura avviene in grotte di origine romana realizzate in tufo e pietra viva, situate nel centro di Calitri (Avellino). La Schiena d’Asino è morbida al palato, con un delicato retrogusto che le conferisce un sapore inconfondibile.

Salumi

Lardo di Mora Romagnola
Realizzato con carne di Mora Romagnola, un’antica razza suina autoctona che si alleva allo stato semi-brado, dove si nutre di ghiande. Il lardo è preparato con sale marino integrale di Cervia, spezie ed erbe aromatiche, aglio. Prima della stagionatura viene fatto marinare per un mese in salamoia, questo passaggio gli conferisce un particolare profumo.

Salame Gentile di Mora Romagnola
Questo salame, per il quale viene utilizzata sempre la Mora Romagnola, è prodotto artigianalmente con i tagli nobili di prosciutto e lombo con lardelli tagliati a dadini, pepe nero in grani e sale dolce di Cervia. È sottoposto a una stagionatura che dura come minimo 60 giorni. Viene legato a mano, come prevede la tradizione.

Salame di Varzi DOP
Caratterizzato da un impasto tenero e compatto, è uno degli insaccati più pregiati d’Italia: ottenuto da suini allo stato brado, viene prodotto seguendo i procedimenti della tradizione, che risalgono al XII secolo, quando la lavorazione avveniva all’interno di monasteri e abbazie diffusi nell’area lombarda. Dopo la stagionatura, viene affinato nelle cantine del centro storico di Varzi per prendere un sapore dolce e delicato.

Prosciutto cotto di Suino Nero
Questo speciale prosciutto proviene solo da allevamenti italiani. Di alta qualità, sodo e compatto, risulta tale grazie alla lavorazione della carne di Suino Nero di Calabria, che comprende un lento massaggio della coscia per 96 ore, la legatura e cucitura a mano e una lenta cottura a vapore, svolte sapientemente presso l’azienda Raspini.

Queste le dodici referenze Despar Premium che valorizzano la ricchezza del territorio italiano. 

“Con la Special Edition 2021 proseguono – spiega il Direttore Generale Filippo Fabbri – l’impegno nei confronti del consumatore e la coerenza con i nostri valori, che abbiamo anche voluto riassumere nella comunicazione che ci vede protagonisti in questo periodo con il claim ‘Libertà è poter scegliere i prodotti del territorio’.”

Di Vita magazine settembre