L’edizione virtuale dell’International SPAR Congress 2021: tra futuro e “new normal”

Dal 18 al 20 maggio si è tenuto l’International SPAR Congress quest’anno in un’edizione completamente virtuale che ha comunque dato spazio a tanti relatori sia del gruppo SPAR che appartenenti al mondo della consulenza e del marketing.

Il tema principale dell’evento è stato il futuro connesso, alla luce anche dei cambiamenti avvenuti dall’inizio del 2020. Ad aprire l’evento è stato il Presidente di SPAR International Graham O’Connor che ha poi lasciato spazio ai Presidenti e CEO delle Aziende SPAR di tutto il mondo, dall’Austria alla Norvegia, passando anche per l’Italia rappresentata dal Presidente di Despar Italia Paul Klotz. Il Presidente ha descritto i risultati ottenuti dal Consorzio nel corso del 2020, le azioni messe in atto dalle Società durante il primo periodo della pandemia e gli obiettivi per il 2021.

Diversi sono stati anche gli interventi di ospiti esterni, tra cui Peter Hinssen, scrittore per Forbes e imprenditore che ha parlato del “Never Normal”, come accelerare in questo momento di cambiamento per far fiorire il proprio business; Leslie Sarasin, Presidente e CEO di Food Marketing Institute che ha portato il punto di vista statunitense sui cambiamenti dell’ultimo anno; e poi Will Treasure, consulente nel mondo retail che ha portato il suo punto di vista sull’eCommerce.

Non sono mancati anche i momenti di confronto e dialogo per capire come coinvolgere le comunità a cui SPAR si rivolge, come affrontare i cambiamenti portati dalle progressive riaperture e quale è stata la crescita in nuove aree come Russia e Sri Lanka.

Tre giorni di approfondimenti e confronti interessanti e ricchi di spunti anche se tenuti in una veste nuova e completamente virtuali. Lo SPAR Congress 2021 si è concluso guardando al futuro e alla 65esima edizione che si terrà nel 2022 ad Amsterdam, nei Paesi Bassi.

Di Vita magazine giugno