Conferenza Connected Retail: dati e tecnologia per l’evoluzione della GDO

Dall’unione di due importanti conferenze nel panorama della GDO, LOGIT (Logistica e Informatica) e Marketing Conference, nasce nel 2020 la prima edizione della Conferenza Connected Retail di SPAR International. Una manifestazione online che ha come obiettivo quello di far convergere, grazie alla connettività basata sui dati, sinergie derivanti da diversi contesti della GDO alimentare.

A causa del COVID-19 e degli effetti che questo durante l’anno 2020 ha avuto sul mondo, sia dal punto di vista economico che sociale, per esempio nei comportamenti di acquisto dei consumatori, sono nate sempre più piattaforme di e-commerce che offrono una spesa di facile accesso. L’aumento della capacità online ha permesso ai dettaglianti SPAR di offrire un servizio locale compensando in parte la perdita del fatturato derivante dal calo di visite nei punti vendita fisici. I consumatori, infatti proprio per il periodo storico complesso dal punto di vista finanziario cercano marche affidabili e convenienti per la spesa quotidiana.

La Conferenza Connected Retail è stata per le Concessionarie SPAR un luogo di condivisione, sia per chi ha già affermato la propria presenza online, sia per chi invece si è appena affacciato a questo mondo, come SPAR Austria. Oltre 630 partecipanti da 45 aziende socie di SPAR hanno preso parte all’evento virtuale in cui sono state riportate best practice e soluzioni innovative.

L’informatica e la connettività hanno e giocheranno sempre più, un importante ruolo in ogni ambito di attività, dalla logistica alla catena distributiva fino ai packaging, con i codici a barre invisibili o la tecnologia near-field, che faciliteranno le comunicazioni di SPAR anche sulla trasparenza della filiera o sulle origini etico-sostenibili dei prodotti.

Implementando continuamente le proprie capacità logistiche e distributive, sia per i punti vendita fisici che per la spesa online, SPAR si conferma al passo sia in termini di efficienza che di sostenibilità. Per fare ciò la disponibilità di dati è fondamentale per sviluppare un’organizzazione data-driven. Il progetto “global data lake” di SPAR International, consiste in un archivio centrale che permette di conservare ogni volume di dati e mira proprio alla conservazione e alla condivisione di dati tra Paesi e categorie per rendere le sinergie sempre più efficienti.

Di Vita magazine settembre